Centro minoico a Monastiraki

Centro minoico a Monastiraki

Also available in English German French Italian

nelle zone pedemontane occidentali di Monte Ida, il più alto in Creta, un importante Palazzo Vecchio è stato portato alla luce un insediamento appena fuori Monastiraki, nella regione di Amari. La distanza da Rethymno è di 35 km ed è possibile combinarla con una visita alle vicine Monastero di Arkadi che è in arrivo. Il sito archeologico è nascosto appena fuori dal villaggio e alcune sue parti sono ancora in fase di scavo.

Al centro dell'insediamento si trova un grande complesso di edifici a due piani con caratteristiche palaziali. Fu costruito forse intorno al 2000 a.C. e fu distrutto violentemente, come molti degli antichi palazzi minoici, intorno al 1700 a.C., molto probabilmente a causa di un terremoto e/o di un incendio. Gli scavi hanno portato alla luce magazzini, sale rituali e altre aree in cui è stato trovato un gran numero di sigilli in argilla. Questo fatto suggerisce che queste stanze probabilmente ospitavano gli archivi del centro palaziale. Articoli di ceramica trovati nell'insediamento di Monastiraki assomigliano a quelli portati alla luce in Phaistos. Ciò fornisce un'altra forte indicazione del fatto che questi due centri probabilmente condividevano relazioni finanziarie e commerciali. Inoltre, la struttura palaziale era dotata di un sistema di drenaggio e assomigliava all'architettura e all'urbanistica di Phaistos palazzo.

Non è chiaro se Monastiraki era un palazzo minoico o un insediamento a causa della mancanza di case nella zona, tuttavia la maggior parte delle prove supporta questa teoria. Un'altra possibilità è che Monastiraki operava come avamposto di Phaistos ma potrebbe anche avere un sovrano indipendente. Il nome antico di questo sito non è stato accertato. Poiché non è mai stato ricostruito dopo la distruzione, il sito ha fornito agli archeologi una grande quantità di reperti che non sono stati intaccati da rimodellamenti o ricostruzioni. L'area totale copre più di 300.000 metri quadrati, ma solo una piccola parte è stata finora scavata. Gli scavi sistematici sono iniziati nel 1980, sotto l'egida dell'Associazione per l'Archeologia e la Scienza. Università di Creta e Athanasia Kanta. In precedenza, gli scavi illegali avevano avuto luogo anche in Seconda guerra mondiale durante l'occupazione tedesca.

Monastiraki è anche il E4 Sentiero europeo. Il tratto che lo attraversa inizia nel paese di Gerakari e vi porta attraverso Amari e su Fourfouras. Da qui si può scegliere di camminare fino alla cima di Monte Ida.

 

it_ITIT