51 Anogia ? Zominthos

51 Anogia ? Zominthos

Also available in English German French Italian

Anogia ? Zominthos

Anogia è uno dei villaggi cretesi più famosi e una scelta popolare per le fughe del fine settimana dalla capitale, Heraklion. In inverno, la zona è spesso ricoperta di bianco e le piccole taverne offrono ottimi piatti sostanziosi ai viaggiatori stanchi. Ai margini settentrionali di monte Psiloritis a 750 m di altezza, questo sarà il punto di partenza per la traversata verso sud in direzione dell'altopiano di Zominthos. In questa località è stato scavato un insediamento minoico e l'area aveva una notevole importanza spirituale. Fu probabilmente abbandonata a causa della sua posizione montuosa e isolata.

L'itinerario E4 da Anogia a Zominthos

A sud di Perachori (1), un regolamento del Anogia inizia un sentiero in salita, che passa accanto alla chiesa di Agios Nektarios, poi attraversa un piccolo boschetto di pini e cipressi e conduce alla sommità della collina (2).

Dalla cresta, il sentiero scende verso la valle spoglia. In basso c'è un ruscello (3); dopo averlo attraversato, si sale ancora per un po', fino a raggiungere un secondo crinale (4).

Alla nostra destra si trova una bassa vetta, dove è visibile una capanna in pietra. Attraversiamo la strada sterrata che costeggia il crinale e scende nuovamente fino a un corso d'acqua asciutto (5), che attraversiamo. Entriamo quindi in un canalone e lo seguiamo in direzione leggermente sud-ovest. Il sentiero attraversa una zona con vegetazione bassa e rada, che poi comincia a infittirsi, poco a poco. Dopo 800 m si attraversa una strada sterrata (6) e si continua a risalire il canalone, in direzione sud-ovest, per altri 350 m, fino a raggiungere un piccolo pianoro (7).

Si prosegue verso sud sul sentiero indistinto per 200 m e poi si arriva a una strada sterrata, che si segue per 400 m. Si continua sul sentiero, sempre seguendo il burrone in direzione sud, fino alla sorgente Trygiodo (8). Qui si trova una cisterna in cui viene raccolta l'acqua della sorgente nei mesi secchi dell'estate. In questo periodo la qualità dell'acqua non è adatta per essere bevuta. Dalla sorgente parte una strada sterrata che dopo circa 200 m incontra la strada sterrata principale (9), di cui seguiamo il ramo meridionale.

Dopo 1.000 m, e dopo aver attraversato un piccolo altopiano, si giunge a una piccola sella, sulla cui destra si trova un muro di pietra e la caratteristica cappella circolare di Agios Yakinthos (10). L'area attorno alla cappella, che ha la forma di un tradizionale mitato (una tradizionale capanna di montagna usata come deposito e riparo), è stata realizzata in modo da poter ospitare il Yakintheia. Si tratta di un festival culturale annuale organizzato dal famoso poeta, cantautore e cantante Loudov'kos ton Anogion (Loudov'kos da Anogia).

Il percorso dal Trygiodo La primavera, fino a questo punto, è una delle più belle di tutta l'Europa. Psilor?tis, soprattutto in primavera. Da Agios Yakinthos, la strada sterrata ci conduce verso est, nella valle di Zominthos, dove, dopo 2,2 km, si arriva alla strada principale (11) che collega Anogia a Nida.

In alternativa, si attraversa il picco che si trova a sud di Agios Yakinthos e poi scendere nella piccola valle.

Lì raggiungiamo nuovamente il vecchio sentiero, che ci porta verso sud e sale in cima alla collina; il piccolo rifugio (12) della Comune di Anogia si trova lì, in un'area denominata Vroulidia. Dal rifugio si segue la strada sterrata in direzione nord-est e si giunge alla valle di Zominthos.

 

Lunghezza del percorso 11 km
Durata dell'escursione 4,5 ore
Quando fare un'escursione Primavera, autunno, estate
Regione del percorso Rethymno
it_ITIT