Spiaggia di Scaleta

Spiaggia di Scaleta

Also available in English German French Italian

Spiaggia della Scaleta si trova sull'ultima parte di un lungo litorale che si estende a est di Rethymno, a circa 10 km dalla città. Un servizio di autobus frequente collega la spiaggia alla città. La vicina area di Sfakaki e Skaleta sono cresciuti costantemente in popolarità negli ultimi anni. I visitatori troveranno una serie di opzioni di alloggio e servizi turistici e un luogo rilassante e rilassato per le loro vacanze. La distanza da Heraklion è di 70 km.

Come la maggior parte delle spiagge della costa settentrionale, Scaleta è aperta ai venti del nord. Ha sabbia soffice e acque poco profonde ed è ideale per le famiglie con bambini piccoli. I visitatori troveranno tutti i servizi standard come lettini e ombrelloni. Quest'area è anche un luogo di nidificazione per la testa di falco in via di estinzione. Caretta Caretta. Tra maggio e settembre, le tartarughe visitano la spiaggia per deporre le uova; i visitatori non devono disturbare i cartelli o le aree recintate per proteggere le uova. Per i visitatori che scelgono di fare base nella zona, ci sono molte altre spiagge da esplorare. Guidando verso ovest, si incontra la spiaggia di Pigianos Campos, Missiria e, naturalmente, la lunga costa sabbiosa di Spiaggia di Rethymno. Un'altra opzione popolare, a meno di 15 minuti di distanza, è il Spiaggia Spiliesnascosta dalla strada principale e incorniciata da imponenti formazioni rocciose. Le acque limpide e le grotte vicine ne fanno un luogo ideale per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni.

Lasciando la costa alle spalle, nella zona ci sono attrazioni più popolari di cui approfittare. Il Monastero di Arkadia 20 km a sud, è uno dei siti religiosi più visitati dell'isola grazie alla sua architettura unica e al suo significato storico. Durante la resistenza cretese contro l'occupazione ottomana, nel 943 Grecidi cui 700 donne e bambini, si asserragliarono nel monastero, rifiutando di arrendersi al nemico. Quando fu chiaro che la battaglia era persa, i cretesi fecero esplodere i depositi di polvere da sparo, sacrificandosi infine per proteggere la loro libertà. Il Olocausto di Arkadi è considerato uno dei più importanti della storia cretese ed è stato designato da UNESCO come un Monumento alla libertà europea.

 

it_ITIT