Monastero di Diskouriou

Monastero di Diskouriou

Also available in English German French Italian

Monastero di Diskouriou si trova vicino all'insediamento tradizionale di Axos ed era il glebe di Monastero di Halepa. Deve essere stato in funzione durante gli ultimi anni della dominazione veneziana, dato che nel 1630 è elencato nella lista di Mylopotamos villaggi. Il fatto che qui si trovasse un importante centro religioso è dimostrato anche dal fatto che un'antica Cappella bizantina dedicato a San Giovanni si trova accanto al monastero.

Moni Diskouriou ha un'architettura in stile cittadella, con il catholicon dedicato a San Giorgio situato al centro della struttura. Sebbene il monastero sia stato fondato all'epoca della dominazione veneziana, ha subito continui danni e ha subito ampie modifiche nel corso del XX secolo. Di conseguenza, si sono conservati solo alcuni elementi che evidenziano la sua forma originale. Durante la rivoluzione del 1821, il monastero fu incendiato e distrutto, mentre il terremoto del 1856 causò danni ingenti. Inoltre, come la maggior parte dei monasteri della regione, ha svolto un ruolo importante durante le rivoluzioni del 1866-1869 e, di conseguenza, è stato incendiato dagli Ottomani.

Il monastero è aperto ai visitatori che possono sedersi e godersi il panorama mozzafiato e la vista sulle montagne. Da RethymnoLa distanza è di circa 46 km e richiede meno di un'ora. Lo stesso vale se si viaggia dal lato ovest vicino a Heraklion. Il percorso ovest vi porterà attraverso la sito archeologico di Tylissos che vale la pena di fermarsi ad esplorare. Nei pressi del monastero si trovano anche gli incantevoli villaggi di Anogia e Zoniana. Si trovano al margine settentrionale di monte PsiloritisIl complesso è situato a 750 m di altezza e offre numerosi sentieri e percorsi escursionistici nella zona. Anogia è famoso per essere il villaggio e il luogo di nascita della leggendaria Il cantante greco Nikos Xylouris. Qui si trova anche un antico insediamento e gli scavi archeologici nella zona sono ancora in corso.

Tenete presente che per entrare nel monastero dovrete coprirvi le spalle e le gambe. Non sono ammessi costumi da bagno, canottiere e pantaloncini o gonne corte. Per coprirsi si può usare una sciarpa o un asciugamano.

 

it_ITIT