Kommos - Sito archeologico

Kommos - Sito archeologico

Also available in English German French Italian

La località balneare oggi nota come Kommos si trova a ovest di Pitsidia che appartiene al Comune di Phaistos. Si trova a 60 km a sud di Heraklion e a 75 km da Rethymno. Il porto principale della regione di Messara esisteva in quel luogo negli anni minoici e forse serviva sia per Phaistos e Agia Triada.

Ceramiche del Centro Grecia, il Cicladi, Cipro, le coste orientali del Mediterraneo e Egitto è stato trovato nel sito archeologico di Kommos. Questo fatto suggerisce fortemente che Kommos era un porto minoico centrale e una città prospera, che commerciava in tutto il Mediterraneo orientale. Il sito di Kommos ha restituito reperti impressionanti per quanto riguarda le rotte commerciali delle ceramiche di Egitto alla Egeo.

Kommos - Sito archeologico

Gli scavi nell'area sono iniziati con Sir Arthur Evans nel 1924 e sono stati successivamente eseguiti tra il 1976 e il 2005 da un team di archeologi canadesi guidati da Giuseppe Shaw. Ampie parti del Protopalazzo e il Neopalazzo Sono stati scavati grandi edifici in stile palaziale e un santuario degli anni storici. I grandi edifici colonnati nella zona pianeggiante accanto alla spiaggia erano probabilmente utilizzati come cantieri navali o magazzini. Sono stati costruiti con grandi conci, uno dei quali è il più grande mai trovato in una costruzione minoica. Questi edifici formano un complesso con un cortile centrale e ampie stanze rettangolari sui quattro lati. Durante gli scavi sono stati rinvenuti anche blocchi di ancoraggio in pietra. L'ampia strada lastricata che conduceva Phaistos è iniziata a nord del complesso.

Un ampio insediamento del Protopalazzo e il Neopalazzo esisteva a nord di questa strada, in cima a una bassa collina e lungo il suo fianco. Strade strette e piccole piazze pavimentate separavano le case a due piani, come indicato dalle scale che sono state portate alla luce. Il complesso del santuario fu fondato nel Geometrico precoce e fiorì principalmente nel Classico e il Ellenistico anni. È costituito da un tempio, un prytaneum (prytaneion = sala pubblica della città), una residenza per i sacerdoti, una cucina circolare e quattro altari rettangolari costruiti, situati a est del tempio.

L'accesso al sito è vietato ai visitatori, ma è comunque possibile passeggiare e osservare l'area attraverso la recinzione dalla vicina spiaggia.

 

it_ITIT